martedì 17 maggio 2011

tutti dovrebbero avere una bici


Dovete sapere che ormai da 2 anni, il mio mezzo di trasporto preferito, nonchè amica e confidente sempre disponibile è la mia cara bicicletta. Mai abbandonata, usata per sfidare gelo e pioggia, grandine e vento.
Bella, slanciata, rossa con un capiente cestino portatutto mi accompagna fedele in tutte le mie giornate.
Mi aiuta a far la spesa, a portare i giornali, fa da portaborsa e ogni tanto da pure qualche passaggio.
Non faccio più un passo senza di lei. ormai ne sono completamente dipendente, nonostante all'inizio mi abbia fatto un pò penare. una delle prime volte che l'ho usata, infatti, ho quasi rischiato la vita!
Non ho mai allacciato perfettamente le scarpe,in genere..ma dopo quello che mi è successo ho imparato a farlo!
Stavo andando a lavoro tranquilla e beata e mi guardavo attorno cercando di sbirciare dalle vetrine qualcosa di nuovo mentre il mio piede piano piano veniva immobilizzato dal pedale della bici !!! i lacci della scarpa destra si erano completamente arrotolati sullo stesso e d'improvviso la mia gamba si è bloccata!
PANICO!
Ricordo quei 2 secondi come se fossero stati due minuti : intensi e decisivi.
Avevo solo un attimo per decidere cosa fare mentre urlavo <<mammaaaaaAAAA>> cercando aiuto appunto da mia madre che si trovava poco più avanti a me (sempre in bici) e che in quel momento avrei  tanto voluto fosse wonder woman !
Ma aimè ho dovuto fare tutto da sola. le possibilità erano tre : buttarmi a sinistra, buttarmi a destra o semplicemente svenire confidando nella buona sorte.
Ho dimenticato di dire che ovviamente essendo una strada, per di più centrale e piena di negozi, il traffico era intenso ed il pubblico pure..
La scelta alla fine fu quella di buttarmi a sinistra dove, ovviamente,proprio davanti a me c'era una signora in macchina che faceva retromarcia e che non si era accorta di nulla!
Fortunatamente tra urla mie e strani gesti di mia mamma la simpatica signora evitò di investirmi.
In un film ci sarebbe stato l'applauso corale dei clienti che uscivano dai negozi innalzandomi a eroina mentre nella realtà ,dopo essermi allacciata  bene le scarpe mi avviai mesta mesta a lavoro facendo finta che non fosse sccesso nulla!!!
Ovviamente ho ripreso a pedalare la sera stessa, nonostante il piccolo trauma.. e consiglio a tutti di "adottare"  una piccola bici, anche se anziana (di seconda mano) e provare quello che provo io ogni giorno mentre giro insieme a lei : una bellissima sensazione di libertà.

4 commenti:

  1. Anch'io amo molto la bici, mi rilassa, e d'estate diventa il mio mezzo preferito! :)

    RispondiElimina
  2. prova a usarla anche in inverno però! basta coprirsi un pochino e poi pedalando ci si scalda subito ;)
    notte!

    RispondiElimina
  3. Le mie bici (me le fregano ogni due anni circa :() hanno un nome. Fanno quasi parte della famiglia. Anche se da un po' avendo il tram sotto casa giace in uno stanzino, all'Osvalda vorrò sempre bene :D

    RispondiElimina
  4. che bello dare i nomi alle bici ;)
    anch'io purtroppo son stata vittima d ladri di bici e così tutta la mia famiglia...in tutto ce ne avranno rubate 5 o 6... uff
    comunque ogni tanto daluta il tram sotto casa e rispolvera l'Osvalda! non te ne pentirai!
    buona serata!

    RispondiElimina